Cenni Turistici

Chiavari

Chiavari tra terra e mare, affascinante e a misura d’uomo, è da sempre il Capoluogo del Levante. Con i suoi quasi 28.000 abitanti, oggi come un tempo è “piccolina città” per usare parole di Umberto V. Cavassa, vivibile e piacevole per residenti e turisti, ma con le caratteristiche della città.
Unica in tutta la Riviera di Levante autorizzata per la sua fedeltà a Genova a munirsi di mura e castelli, insignita già nel 1646 del titolo di “Città”, aspira ad una propria autonomia di Provincia.
Il forte legame con il Capoluogo ligure non ha impedito infatti a Chiavari di sentirsi originale e di forgiare nei secoli scorsi un ceto borghese intraprendente, di commercianti, artigiani, banchieri, sparsi fin dal Medioevo in molte parti del mondo a cominciare dalle Americhe.
Con i suoi portici che offrono ripari e favoriscono gli incontri, il passeggio e lo shopping, il capoluogo levantinovanta un centro storico tra i più interessanti della Liguria che ha il suo cuore nel “Caruggio Dritto” , Via Martiri della Liberazione. Il “salotto buono” che offre ai suoi visitatori locali, negozi e boutique raffinate , si è rifatto il look: grazie all’intervento messo in atto dall’amministrazione comunale la via, i portici e i sottoportici sono stati risanati. Il caruggio può essere il punto di partenza per una stimolante passeggiata tra Via Ravaschieri e Via Rivarola , tra Piazza Matteotti e Piazza Fenice, alla scoperta di Palazzi e Chiese.
Chiavari è anche città di mare : qui nell’ottocento facevano scalo circa 300 bastimenti all’anno, ha una tradizione di pescatori e un futuro turistico da incrementare. Lo dimostra l’opera di restyling che sta interessando il lungomare, un altro bel biglietto da visita per il Capoluogo del Tigullio.

Sestri Levante

Sestri Levante è una cittadina del levante della Provincia di Genova che chiude con il suo promontorio naturale di Golfo del Tigullio. Proprio il suo promontorio rappresenta la caratteristica più peculiare del suo paesaggio, da un lato racchiudendo in sè un piccolo porticciolo turistico e dall’altro ricavando una piccola baia che per la sua bellezza incantevole è stata denominata dallo scittore H. C. Andersen “Baia delle Favole”.La cittadina rivierasca oggi conta circa 15.000 abitanti. La sua conoscenza si aveva già all’epoca romana, quando era nota con il nome di Segesta Tigulliorum e fungeva come punto di riferimento per i traffici tra Roma e Piacenza. In seguito la sua storia è legata a quella della Repubblica marinara di Genova: sono ancora visibili sulle alture alcuni torrioni di avvistamento che anticamente servivano a segnalare gli assalti dei corsari turchi e barbarici, molto frequesnti su queste coste.
Lo sviluppo moderno di Sestri Levante ha portato la cittdina ad estendersi lungo il Gromolo e la Via Aurelia e lungo la costa. In pratica si sono venuti a formare due quartieri , uno industriale ed operaio ed un altro residenziale turistico ed elegante.
Sestri Levante, infatti, ha nella sua economia una parte industriale, ormai in via di dismissione, ed una più legata alla sua vocazione turistica marinara: le sue spiagge sono sabbiose (cosa rara in Liguria) ed il suo mare generalmente calmo , protetto dalle sue baie.
Negli ultimi anni, la parte centrale del paese (quello che nella tradizione ligure si usa chiamare “il budello”) è stata resa pedonale per permettere ai turisti ed ai residenti una migliore vivibilità della zona.

Lavagna

Lavagna è una località rinomata per le sue belle spiagge che sono probabilmente le più estesa della Provincia di Genova. La cittadina conta poco meno di 13.000 abitanti ed è storicamente legata alla famiglia dei Fieschi. Di questa dominazione porta numerosi segni artistici.Il più importante di questi segni è la Basilica di San Salvatore, situata a 4 Km. dal centro in località San Salvatore. Il 14 Agosto di ogni anno si celebra la ricorrenza del matrimonio tra il Conte Opizzo Fieschi e la senese Bianca de’ Bianchi. Nel corso della manifestazione la città si unisce in un’allegra celebrazione che culimina nel palio d’arme e nella Festa della Torta (torta gigante di circa 1.000 Kg.).

Lavagna è anche sede di un importante porticciolo turistico che ospita numerose imbarcazioni da diporto.

Zoagli

Zoagli è un centro di soggiorno della Riviera di levante, situato nelle Golfo del Tigullio. Le case si affacciano su un breve arenile, sovrastato dalle arcate del viadotto ferroviario e aperto in un tratto di costa rocciosa.Oggi Zoagli mantiene antiche tradizioni artigianali attraverso la produzione dei velluti di seta tessuti a mano secondo una tecnica esclusiva. Importata dall’oriente a Genova nel XIII secolo fu dopo il 500 che l’arte di tessere il velluto si diffuse lungo la Riviera e l’entroterra.
Bellissima la passeggiata a mare che dall’arenile costeggia il mare tra gli scogli fornendo incantevoli vedute sul Golfo del Tigullio e tramonti indimenticabili.

Camogli

Camogli (6.400 abitanti) è un incantevole borgo situato ad occidente del promontorio di Portofino. In realtà il fascino di Camogli va scoperto sul posto, magari al tramonto quando ricorda un antico presepe con le sue case alte alte, colorate e strette l’una all’altra, che si affacciano sull’ampia spiaggia e sul porticciolo: quest’ultimo collega tutto l’anno, tramite un servizio di motobarche, le vicine meraviglie S.Fruttuoso e Punta Chiappa. Sono comunque anche raggiungibili Portofino, le Cinque Terre e Portovenere.

Ed è proprio dal porticciolo che si può raggiungere, salendo lungo i vicoli, i gradini ed i vecchi portici, la Basilica di S.Maria Assunta (XXI sec.), che custodisce splendidi affreschi ed opere di Luca Cambiaso e Bernardo Schiaffino. Non lontano sorge il Castel Dragone, nella cui torre è allestito l’Acquario Tirrenico con una esposizione di fauna ittica locale. Chi è appassionato di mare troverà inoltre numerosi cimeli della tradizione camogliese nel Museo Marino “Gio Bono Ferrari”.

Non è solo l’antica tradizione marinara che rende questa cittadina unica, ma sono di grande richiamo anche le manifestazioni come la Sagra del Pesce o la processione in barca alla Stella Maris. Il tutto condito dal gusto inconfondibile di una cucina ligure di grande qualità; imperdibili i famosi “camogliesi”, dolci fatti con pasta di bignè e crema pasticcera al rhum.

Portofino

Portofino, la celebre perla del Golfo ligure, è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza e per i personaggi famosi che a partire dagli anni ‘50 hanno iniziato a frequentarla con assiduità.

La sua storia inizia durante l’epoca romana quando il suo nome era Portus Delphini: venne costruito il Castrum e la Turris dove i romani erano soliti lasciare alcune guarnigioni a difesa del territorio. La sua posizione strategica è poi stata confermata in epoca “genovese” quando la Repubblica marinara dovette combattete con le grandi potenze europee.

Perla della Riviera di Levante, Portofino è situato tra la penisola che chiude a Ovest del Golfo del Tigullio e la Punta Carega sino all’insenatura di Paraggi. Il clima mite, il paesaggio dai colori vivaci delle tipiche case marinare, fanno di Portofino una delle mete turistiche più frequentate. Dalla celebre Piazzetta si può arrivare al Castello di San Giorgio o Castello Brown dal nome di un console inglese che lo abitò nel 1800. Fanno ala all’insenatura di Portofino due Chiese: San Martino e San Giorgio. La prima in stile barocco situata all’ingresso del paese, la seconda sulla costa rocciosa del promontorio verso la punta del faro.

Rapallo

Rapallo è una delle cittadine più importanti della Provincia di Genova. E’ situata nel punto più interno e quindi più protetto del Golfo del Tigullio ed è senza dubbio il centro più antico della zona. Attualmente la cittdina conta quasi 30.000 abitanti che naturalmente salgono molto nel periodo estivo quando Rapallo diventa centro turistico e mondano.A Rapallo infatti ci sono molti motivi di svago e divertimento, soprattutto in verità nel periodo estivo: chiaramente il mare rappresenta il punto di forza della località sia dal punto di vista dei “Bagni” che dal punto di vista delle imbarcazioni da diporto. Il porticciolo turistico è uno dei più grandi e importanti della riviera ligure ed è conosciuto per un particolare talento nell’accoglienza. Ma per chi è appassionato di sport, non si può non parlare del famoso Golf Club di Rapallo e, per chi preferisce qualcosa di meno impegnativo, il campo da Mini-Golf inserito all’interno del Parco Casale.

Chi invece ama lo shopping, non può non addentrarsi nel “Caruggio Drito” , il centro storico di Rapallo dove potrà trovare negozi per tutti i gusti.

Certamente anche dal punto di vista storico e artistico, Rapallo offre testimonianze importanti tra cui il simbolo stesso della città: il suo Castello sul mare.

Santa Margherita Ligure

Splendida cittadina ubicata a 30 Km da Genova. Oggi rinomata località turistico-balneare, nel Medioevo era divisa in due distinti paesi Corte (ancor oggi quartiere) e Pescino, che soltanto nel 1813 furono unificati col nome di Porto Napoleone. Due anni piu’ tardi, nel 1815, S.Margherita assunse la sua attuale denominazione. Testimonianza dei tempi passati e della sua appartenenza al feudo dei nobili Fieschi, restano l’Antico Castello del XVI secolo, Villa Durazzo, oggi centro culturale e la Basilica di Nostra Signora della Rosa.

La cittadina pullula di locali, rinomati hotels, eleganti negozi e ville lussuose. Ancor oggi e’ divisa in quartieri con le loro proprie feste religiose ed eventi tipici. I principali sono Corte, Centro, Ghiaia e San Siro. Appartengono al comune di Santa Margherita Ligure anche le frazioni di Paraggi, Nozarego e San Lorenzo della Costa.